Quanto costano gli infissi

serratura doppia mappa e cilindro europeo differenze
Cilindro europeo: com’è fatto e quali vantaggi offre
7 Luglio 2020
Cambiare gli infissi della propria casa è un’operazione molto costosa e allo stesso tempo molto importante dal momento che determina un cambiamento rilevante nella nostra casa sia a livello di funzionalità sia per quanto riguarda il design dell’arredamento interno.

Tuttavia è importante considerare anche i prezzi degli infissi, variabili in base ai materiali e alle caratteristiche specifiche del prodotto.
​In questo post andremo a vedere le differenze di prezzo tra gli infissi in PVC, in legno e in alluminio.


Quanto costano gli infissi in PVC

Partiamo dalla tipologia di serramenti più gettonata sul mercato: gli infissi in PVC.
Questi offrono un’ottima resa e un buon isolamento termico e costano relativamente poco ed è per questo che vanno per la maggiore tra i proprietari di casa alle prese con dei cambiamenti di serramenti all’interno del loro appartamento.

Il costo medio di un infisso in PVC è di circa 250 euro al mq, incluse le spese di trasporto e le operazioni di installazione.

Quanto costano gli infissi in alluminio

Per ciò che concerne gli infissi in alluminio, il costo medio del prodotto sale in modo considerevole, partendo da un minimo di 2/300 euro al mq fino ad un massimo di 700 euro/mq. A fare la differenza tra le due tipologie di prezzo è la tipologia di finestra che si acquista: se si prende una finestra in alluminio a taglio termico si spenderà sicuramente di più, mentre se si opta per un infisso tradizionale si scende in modo consistente.

Tuttavia è importante sottolineare i vantaggi che un infisso a taglio termico può apportare alla struttura dell’abitazione, rendendola maggiormente isolante termicamente e di conseguenza facendo risparmiare diversi euro sulla bolletta.

Quanto costano gli infissi in legno

Concludiamo, infine, col vedere quanto costa mediamente un infisso in legno.
Ancor più delle precedenti tipologie di infissi, quelli in legno dipendono in particolar modo dalla qualità del materiale adoperato: ci sono infatti molte tipologie di legno che possono essere usate per produrre questo tipo di serramenti, il cui prezzo varia sia in base al materiale che al grado di isolamento termico, come già detto una caratteristica fondamentale nella scelta di un infisso, soprattutto se di grandi dimensioni come una porta-finestra.

Per farla breve, un prodotto del genere parte da un minimo di 200 euro/mq per arrivare a 1000 euro/mq.

Insomma, spero ti sia fatto un’idea, almeno generale, di quanto potresti spendere per cambiare i serramenti della tua casa.
Come ogni intervento nella propria abitazione, il rapporto qualità/prezzo è un parametro da tenere costantemente sotto controllo, in quanto il mercato è molto ampio e il rischio di avere una qualità eccessivamente scarsa o dei costi troppo alti è sempre presente, dunque faresti bene a capire l’entità del budget che vuoi investire e calcolare anche la convenienza nell’acquistare prodotti che sono eccessivamente a buon mercato, così come quelli che offrono una grande qualità ma che sono fuori dalla portata del tuo portafoglio.
Call Now ButtonCHIAMA ORA